MY LIFE : Laboratori di scrittura autobiografica.

 

Mettere nero su bianco la propria VITA è un esigenza che può affiorare in qualsiasi momento del nostro vivere e dalla quale spesso si fugge, ritenendo che sia qualcosa che possa essere praticata solo da coloro che vivono esistenze straordinarie, degne di essere trascritte,o che si debbano possedere doti di scrittura eccellenti, o piuttosto che si debba avere del tempo libero ( che crediamo di non avere mai), una stabilità e  una tempra straordinaria... Niente che sia più falso.

 

 

Annotare su un diario i propri tormenti o le piccole gioie quotidiane," ragionare" sulla pagina per capire cosa ci sta accadendo, quale sia la ragione che ci fa alzare ogni mattina , è un gesto di tenerezza ed attenzione per se stessi, che ciascuno deve e può fare con il proprio alfabeto interiore, senza alcuna remora e nella massima libertà espressiva.

 

Scrivere "di sé e per sé " è mettere in moto un processo di alchimia interiore, espressione di una volontà di comprendere e comprendersi,di amare ed amarsi, di  essere pienamente nel mondo, nonostante le cadute e le perdite, nonostante le paure. Nonostante tutto. 

 

La scrittura di sé è dunque una “tecnologia” umile, non costosa, anzi povera, sempre a portata di mano- in ogni momento e dovunque”(Duccio Demetrio), attraverso la quale ognuno può gettare uno sguardo prospettico sulla propria vita, per ri-pensarsi e ri-vedersi, per parlare al proprio dolore o alla propria gioia con parole nuove.

 

E' un viaggio dentro il perimetro dei territori interiori, dove ciascuno è Ulisse ed Itaca, la nave e l'approdo, la rotta tracciata ascoltando le mille voci che dentro di noi si intrecciano e ci sussurrano come “decifrare le mappe”, come trovare un riparo sotto la pioggia battente, come scalare quelle vette che da sempre ci sembrano inaccessibili. 

 

Un viaggio durante il quale potremo  ricomporre frammenti di sogni e d’incubi e dare loro una forma, quella forma imperfetta e umana che siamo noi e che scopriremo essere infinita; ed ogni viottolo, ogni crocevia, mostreranno rovine e stanze segrete, alcune umide e buie, altre assolate, piene di calma e di profumi.

 

Ogni regione mostrerà i suoi pendii scoscesi e radure da cui scorgere il cielo, ed avrà silenzi e abissi e rose di cui si era dimenticati.

 

Il laboratorio autobiografico di  PerCorsi Naturali, si avvarrà inoltre di una molteplicità di linguaggi ( espressivo e corporeo, meditazioni guidate, yoga etc) da intendersi di volta in volta come un punto di partenza per un “viaggio nel viaggio dentro sé”, per esercitare mille sconfinamenti nell’esercizio della propria curiosità e creatività e percepirne l’urgenza; al di là di tutte le restrizioni, in sé distruttive, che con il tempo si sono depositate dentro di noi, in forza di giudizi di valore ( etc.) che sono ostacoli da affrontare e superare per favorire la propria crescita personale, avendo essi la stessa rilevanza che potrebbe avere la conoscenza dell’algebra per chi volesse preparare una torta.

 

 I materiali occorrenti saranno messi a disposizione dai conduttori, ad esclusione di quelli di carattere personale che i partecipanti saranno invitati a portare di volta in volta.

 

03 Febbraio 2019 17.30 19.00 

Presentazione gratuita.

 

10 Febbraio 2019  09.30 18.30  Laboratorio

 

Info e prenotazioni 3280010894 (Chiara)_ Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Attachments